Tradimento

 

Questo è il mio addio personale al pdl, la scelta di ieri è stata un tradimento. Un tradimento a questo paese che ha bisogno di un governo e di stabilità, si è invece scelto dietro la scusa dell’iva e dell’imu di chiudere con un governo che non aveva fatto niente per salvare Berlusconi. Il governo paga questo e non altro. Gli uomini del pdl hanno dimostrato la loro nullità non facendo niente per fermare questa follia.Hanno supinamente accettato l’estremismo di alcuni, che certamente senza Berlusconi sparirebbero velocemente.Se in quel “partito” c’è ancora qualche politico serio questo è il momento di venire allo scoperto.Ieri sono stati buttati nel cesso otto milioni di voti, cosa degna del movimento 5S, ieri è finita la storia del “partito moderato”.Il Pdl è un partito estremista e vuoto.Stavolta non credo che riusciranno a far credere alla storia delle tasse, sono usciti per Berlusconi. Ora Berlusconi ha il diritto di difendersi, ma non può mandare all’aria un paese, e quelli che lo consigliano dovevano avere il coraggio di dirlo. Non amo gli estremisti, credo nel dialogo, tutte cose che il pdl ha abbondantemente tradito. Non so quanti elettori del pdl la pensino come me, ma temo per il pdl, che non siano pochi. Un bagno d’umiltà non gli farebbe male, ci avete traditi, non avrete il nostro voto, neanche turandoci il naso.

  • E siamo ancora qui a parlare dei soliti noti, quelli che possono offendere ma non possono ricevere offese. Pretendono rispetto ma non lo danno. La cosa peggiore sono le donne che li spalleggiano, quelle che danno della “puttana”alla Boldrini , quando sono educate. Ma queste signore si rendono conto di cosa dicono? Possono non essere in sintonia con la Boldrini, possono non amarla ma offenderla pesantemente non ha senso . Se come dicono non si sentono rappresentate possono contestarla ma argomentando i motivi. Queste signore urlano  il loro amore fanatico ai vari Grillo , Di Battista, Di Maio etc…. mi ricordano le isteriche che svenivano al passaggio di Mussolini in Italia ed Hitler in Germania. Se leggiamo i loro post, sono tutti improntati all’adorazione del capo e all’obbedienza cieca e servile. “I nostri ragazzi”  “Quanto siete belli” siamo arrivati anche al ” Vorrei averti come figlio”, sembra realmente di rivedere le lettere al duce. E’ possibile che anni di battaglie civili abbiano potuto produrre delle donne così vuote? Temo che siano quelle che perdonerebbero anche una violenza carnale se la donna indossava la minigonna, in fondo l’ha voluto…… Queste non sono neanche le mitiche casalinghe di Voghera, queste sono quelle che andrebbero a fare le guardiane in un lager se Grillo lo ordinasse. Ammazzerebbero anche il vicino di casa, anche il bambino di tre anni se figlio del nemico. Hanno cancellato l’umanità e il libero arbitrio non sanno neanche cos’è. Sono pericolose e cattive, vanno fermate, hanno un concetto di democrazia inaccettabile, se posso capire che tutti hanno il diritto di esprimersi non è detto che si possa usare questo diritto per offendere impunemente. Io non voglio essere rappresentata da nessuna donna del movimento 5 stelle, esigo le loro scuse alla Boldrini e a tutte le donne. Politicamente non amo la  Boldrini, ma in questo momento mi rappresenta e rappresenta tutte le donne di qualsiasi schieramento politico che non vogliono che l’ignoranza vinca sulla convivenza civile.

Teppisti al parlamento

“Cittadini coraggiosi” una beata mazza, gli unici coraggiosi siamo noi che li manteniamo, un gruppo di deficienti a questo livello non si era mai visto in parlamento. Applaudo alla Boldrini che riesce a reggerli, questi meriterebbero di essere buttati fuori dall’aula, e se un onorevole del pdl li ha offesi ha fatto bene. Si comportano non da bambini ma da teppisti, sono volgari, offensivi, e con questa storia di essere gli unici onesti hanno rotto l’anima. Se non sbaglio tra gli eletti ci sono parenti molto stretti, o no? Tutti i momenti sono buoni per fare queste sceneggiate, ma questo non è “Mistero Buffo” ,non stanno recitando tra gli applausi del paese, stanno rompendo l’anima al paese. I signori cittadini sono indegni di sedere in parlamento, se ne vadano. 

Dario Fo: “Da imbecilli pensare a governo con Pd”. Duro attacco a una possibile alleanza tra grillini e Partito Democratico da Dario Fo, in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo, “Il Pd avvalla qualcosa che è indegno, qualsiasi cosa indegna che tu imponi al popolo va addosso al popolo. E’ la gente che soffrirà maggiormente di questa decisione. Lo sappiamo, l’abbiamo visto con il governo Monti, l’abbiamo visto nel suo trapasso e durante le elezioni del presidente della Repubblica. E’ il vuoto assoluto della dignità”, scrive Dario Fo: “E’ da imbecilli pensare a un governo con loro”.        E’ tornato da dove era partito!                                                          Immagine

Matrimonio gay

Vogliamo finalmente parlare dei diritti civili per gli omosessuali? Non dovrebbe essere troppo difficile in uno stato laico dare a tutti il diritto di sposarsi, convivere e quant’altro. Non c’ è niente di scandaloso nel riconoscere che  esistono coppie di fatto e non sono per forza eterosessuali. Capisco perfettamente che non tutti saranno daccordo, ma fino a qualche tempo fa in questo paese esisteva il delitto d’onore, il matrimonio era indissolubile e le ragazze madri erano tutte puttane. Ora se dopo anni di battaglie , siamo diventati leggermente più civili non sarebbe il caso di andare avanti ? Non si giudicano le persone per ciò che fanno in camera da letto, ma per ciò che sono, per quello che umanamente possono dare alla società. Se i gay vogliono sposarsi  perchè dire no? Nessuno ha il diritto d’impedire ad un essere umano di esprimere se stesso come meglio crede. I gay sono cittadini come tutti gli altri, hanno gli stessi doveri nei confronti dello stato e devono avere gli stessi diritti. Se in questo paese non impariamo il rispetto verso l’altro rischiamo il ritorno al famoso “libro e moschetto,fascista perfetto”. Questa non può essere una scelta di partiti, deve essere una scelta di coscienza, non ci possono essere cittadini di serie a e cittadini di serie b. Lo stato ha l’obbligo di trattare in maniera eguale tutti i suoi cittadini, e se questo scandalizza i benpensanti ce ne faremo una ragione. Come possiamo pretendere d’insegnare ai nostri figli il rispetto se siamo i primi a negarlo a chi non è come noi. Vorrei vivere in un paese normale, che risolve anche questo problema senza farlo diventare un duello rusticano, so già che ci saranno  quelli che vorranno difendere i cosidetti valori della famiglia: ho il sospetto che saranno gli stessi che non volevano il divorzio ma l’hanno abbondantemente usato.So che si scatenerà l’ipocrisia del sì,ma….. ebbene qui non c’è nessun ma, solamente sì, gli uomini sono tutti uguali.                                      P.S. per la questione figli sarà per un’altra volta, in ogni caso il mio è un sì, però niente genitore 1 e genitore2, è di una tristezza infinita.

E’ tutta colpa del Papa

Il Papa è antigrillino, oggi si è permesso di fare una giornata di preghiera e digiuno per la pace in Siria. Ma come si permette di rovinare l’occupazione dei tetti romani? Per colpa sua in piazza ad accogliere la discesa dei nostri eroi c’erano quattro gatti, gli altri tutti impegnati a pregare e digiunare per la Siria. E pensare che i nostri eroi non sanno neanche dov’è la Siria……………. Si vergognino tutti coloro che hanno trovato più interessante piazza San Pietro, sono Kasta. L’occupazione è fallita non perchè era una stupidaggine colossale, ma perchè il potere giudaico-cattolico- massonico etc.. vuole distruggere il movimento!  E come direbbero i grillini : Sallo…..e se non lo sai…

Tetti romani

Roma ha visto tutto, dall’alto dei suoi 2769 anni sta guardando i giovani  cittadini sul tetto con un sorriso. E’ una città che ha visto passare papi ed imperatori, invasioni e gente che urlava dai colli fatali e li ha regolarmente sconfitti. Roma non li sconfigge violentemente ma con un risata, cosa volete che sia stare su un tetto? In una città dove il cupolone guarda la sinagoga della più antica comunità ebraica italiana, dove si mischia il potere sacro con quello profano, una città che è riuscita a trasformare il dolore in un  sorriso, guarda a questi ragazzotti come i soliti inutili cercatori di fama. Roma non li può prendere sul serio, non prese sul serio Mussolini o Attila figurarsi questi……. Eppure dovevano saperlo di essere in una città  dove l’ironia, anche cattiva, la fa da padrone, come hanno potuto pensare pensare che prendessero seriamente un comico? L’ unico rischio che corrono è di sentirsi urlare ” e buttate, non ce fa perde tempo”……………….. Attenzione non è detto che sotto ci siano i teloni.